Home » Una focaccia buona da perdere la testa

Una focaccia buona da perdere la testa

Fichi, crudo di Parma e stracciatella, per una cena al chiaro di luna

Buona focaccia a tutti! Se poi ti regalano dei fichi freschi appena raccolti il gioco è fatto! Ieri sera così… apericena in terrazza con questa morbidissima focaccia condita con prosciutto crudo fichi e stracciatella…

Un classico abbinamento estivo, un tripudio di sapori, un piacevole incontro fra dolce e salato. Una ricettina sfiziosa, fresca e gustosa.

Focaccia che passione

E poi… non so voi…. ma io adoro la focaccia! E questo impasto ad alta idratazione è tremendamente buono, soffice al cuore e fuori croccante. A casa mia ormai è diventata un must! Potremmo nutrirci solo di questo!

Ingredienti focaccia

Per una teglia tonda di 26cm

200g farina 00
100g farina 0
1 patata grande
200ml di acqua tiepida
3g di lievito secco
2 cucchiai d’olio evo
una presa di sale
1 cucchiaino di miele

Per il condimento:
5 fichi ben maturi
50g di crudo di parma
100g di stracciatella di bufala
miele olio evo e pepe nero qb

Lavate, pelate, tagliate a tocchetti la patata e cuocetela al vapore, schiacciatela con lo schiacciapatate e fate raffreddare e tenete da parte.

Dividete l’acqua tiepida in due parti uguali, in una scioglierete il lievito con il miele e nell’altra aggiungerete l’olio.

L’impasto della focaccia

Preparate l’impasto: mettete nella bowl del KitchenAid le farine setacciate insieme e la patata schiacciata ormai fredda e iniziate ad amalgamare con il gancio a bassa velocità; aggiungete quindi l’acqua in cui avete disciolto il lievito e il miele e iniziate ad impastare, poi aggiungete man mano il resto dell’acqua con l’olio ed impastate per 10 minuti; aggiungete solo a questo punto il sale ed amalgamate ancora per circa 5 minuti.

Otterrete un composto molto morbido, piuttosto appiccicoso ma non liquido, che lascerete nella bowl; coprite con pellicola e poi con un panno di lana e fate lievitare nel forno spento per un’ora.

Può interessarti:  Giovane mamma muore a Palermo dopo aver mangiato gamberi

Trascorso il tempo della prima lievitazione, ungete bene teglia e mani, quindi prelevate l’impasto lievitato e adagiatelo delicatamente nella teglia e, senza sgonfiarlo, stendetelo fino ai bordi, aiutandovi con i polpastrelli quasi a massaggiarlo, facendo attenzione a non schiacciarlo per non perdere le bolle della lievitazione.

Fate qualche giro d’olio sulla superficie della focaccia e con le punte delle dita praticate una leggera pressione creando dei piccoli solchi. Coprite con foglio di carta forno e un panno e fate lievitare un’altra ora circa, fino a quando la focaccia non avrà raggiunto il bordo della teglia.

Condite ancora con filo d’olio e cuocete la focaccia in due fasi: prima infornate a 220° nella parte bassa del forno per circa 15 minuti, in modo tale che la base diventi croccante e fragrante e fino a quando non vedete la focaccia si stacca dalle pareti della teglia, poi  trasferitela nel ripiano centrale e abbassate la temperatura 200° per circa 10/15 o finché sarà di un bel colore ambrato.

Fichi, crudo di Parma e stracciatella

Sfornate, lasciate intiepidire e condite con i fichi sbucciati e tagliati a quarti, qualche fiocchetto di crudo, la stracciatella, un filo d’olio, il miele e il pepe nero.

La vostra focaccia è pronta. Tagliatela a spicchi e servite. Buon aperitivo!

Suggerimenti: se volete potete preparare l’impasto in anticipo, magari il giorno prima, e tenerlo nella parte bassa del frigo per 12 ore, quindi tiratelo fuori e riportatelo a temperatura ambiente prima di condirlo (ci vorranno almeno due ore) poi seguite le indicazioni della ricetta; se non consumate la focaccia subito, prima di condirla, conservatela nella stessa teglia avvolta con la pellicola e vedrete che la presenza delle patate nell’impasto servirà a mantenerla morbida.

Può interessarti:  Quella madre e il suo bambino, che sono la madre e il bambino di noi tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha − 2 = 7