Home » L’amarenata: la regina delle serate estive

L’amarenata: la regina delle serate estive

Una preparazione semplice, fresca e versatile. Si conserva in frigo ed è adatta a ogni occasione

Un cesto pieno di rossissime amarene raccolte una per una da me… un prezioso regalo del generoso alberello di campagna e pronte in cottura per preparare l’Amarenata.

Un vivido ricordo di infanzia… perché non c’era estate senza quella bellissima brocca piena di acqua fresca, che stava lì sul carrello portavivande della veranda, con quei bicchieri abbinati, belli alti, pronti a dissetarti in quei pomeriggi caldi assolati e silenti… un paio di cucchiai di amarenata sul fondo e poi tanta acqua fresca, una mescolata e via… un sorso dopo l’altro per assaporare la dolcezza del sole siciliano.

Cos’è l’amarenata

A metà tra una marmellata e uno sciroppo… una bibita d’altri tempi o da usare come topping sulla granita di limone o sul gelato, anche da spalmare su una fetta di pane o per accompagnare una golosa cheesecake!

Ricetta dell’amarenata

Per un barattolo di vetro da 500ml

500g di amarene bio
250g di zucchero di canna
1 limone bio

Sciacquate le amarene, asciugatele, snocciolatele e raccoglietele in una bowl.

Trasferitele in pentolino assieme allo zucchero, al succo di limone e a metà della sua scorza grattugiata. Lasciatele cuocere a fiamma bassa per circa 15/20, mescolando continuamente. Vedrete che rilasceranno tanto succo che a poco poco si trasformerà in sciroppo.

A questo punto prelevate solo le amarene con un po’ di succo e trasferitele in un altro pentolino, dove continuerete la cottura, sempre mescolando, per altri 15/20 minuti. Intanto rimettete sul fuoco il pentolino con il succo rimasto e fatelo ridurre per circa dieci minuti sempre a fiamma bassa.

A cottura ultimata assemblate il succo, ormai diventato sciroppo, e le amarene e mescolate.

Lasciate raffreddare completamente, quindi versate l’amarenata in un barattolo di vetro e conservate in frigo per qualche giorno.

Può interessarti:  Il metodo Julie Fellom: come togliere il pannolino in tre giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha + 54 = 55