Home » Il menù di san Valentino più raffinato e gustoso

Il menù di san Valentino più raffinato e gustoso

Una focaccia, un primo trionfale ed un dolce godurioso, il tutto firmato dalla foodblogger Vera Morreale

Nel giorno degli innamorati, non poteva mancare un menù a tema. Una focaccia soffice e golosissima, un primo piatto trionfale e un dolce che è una gioia per la gola e per gli occhi. L’idea è della creativa e bravissima foodblogger Vera Morreale, ideatrice del blog www.caramellosalato.it

CUORE DI… FOCACCIA

Un Cuore di… FOCACCIA con un CUORE di… farina macinata a pietra!

Ricettina #loveday e non solo… perché la focaccia (pugliese) è una delle cose più buone al mondo e potete prepararla e mangiarla quando vi pare…
A pranzo o a cena, a merenda o anche a colazione, un pezzo di focaccia è sempre un momento di gioia!

Mescolate farina, acqua, lievito, sale e impastate… condite poi con olio, origano e pomodorini dimezzati e aspettate che sprofondino creando dei piccoli e morbidi crateri… e adesso mordete…

Avevo ragione? E’ o non è strepitosa! In qualsivoglia variante è un vero e proprio delirio di sapore!

In effetti sulla focaccia c’è un’intera letteratura (di cui vi racconterò presto!)… questa, invece, è la mia versione made with love, romantica, soffice, con una leggera crosticina dorata in superficie e tanti tanti pomodorini rossi e succosi che danno  umidità e colore!

Non è di certo la prima volta che la preparo… diciamo che dall’ultimo viaggio in Puglia è diventato un must nella mia cucina, uno di quei piatti a grande richiesta e oggetto di studio costante… però questa versione, con la farina macinata a pietra a tutto corpo, mi è venuta proprio bene! E poi è a forma di cuore…

Porzioni: 4

Tempo di preparazione: 2H

Tempo di cottura: 30M

INGREDIENTI

Per uno stampo a cuore di 20cm+due stampini

300g di farina di grano tenero tipo 2 macinata a pietra CUORE di150g di patate lesse200ml di acqua tiepida1/2 bustina di lievito secco2 cucchiai d’olio evo1 presa di sale1 cucchiaino colmo di zucchero

Per il condimento

300g di pomodorini ciliegiasale zucchero origano olio evo e pepe nero qb

ISTRUZIONI

Lessate le patate, pelatele, schiacciatele con lo schiacciapatate e fatele raffraddare.Dividete l’acqua tiepida in due parti uguali, in una scioglierete il lievito con lo zucchero e nell’altra aggiungerete l’olio.Preparate l’impasto: mettete nella bowl del KitchenAid la farina e le patate schiacciate ormai fredde e iniziate ad amalgamare con il gancio a bassa velocità; aggiungete quindi l’acqua in cui avete disciolto il lievito e lo zucchero e iniziate ad impastare, poi aggiungete man mano il resto dell’acqua con l’olio ed impastate per 10 minuti; aggiungete solo a questo punto il sale ed amalgamate ancora per circa 5 minuti.Otterrete un composto molto morbido, piuttosto appiccicoso ma non liquido, che lascerete nella bowl; coprite con pellicola e poi con un panno di lana e fate lievitare nel forno spento per un’ora.Nel frattempo, preparate il condimento: sciacquate i pomodorini, tagliateli a metà, metteteli in una ciotola e conditeli sale,  zucchero pepe nero origano e un filo d’olio evo. Mescolate e lasciate insaporire.Ungete bene teglie e mani, quindi prelevate l’impasto lievitato e dividetelo in due parti uguali. Senza sgonfiarlo, stendetelo fino ai bordi, aiutandovi con i polpastrelli quasi a massaggiarlo, facendo attenzione a non schiacciarlo per non perdere le bolle della lievitazione.Distribuitevi sopra i pomodorini con la parte tagliata in giù e fateli incorporare all’impasto facendo una lieve pressione, bagnate con il liquido di macerazione, coprite con una teglia più grande o un panno e poi con una coperta e fate lievitare un’altra ora circa, fino a quando la focaccia non avrà raggiunto il bordo della teglia.Condite in superficie con origano e pepe e cuocete la focaccia in due fasi: prima infornate a 220° nella parte bassa del forno per circa 15 minuti, in modo tale che la base diventi croccante e fragrante e fino a quando non vedete la focaccia che si stacca dalle pareti della teglia, poi trasferitela nel ripiano centrale e abbassate la temperatura 200° per circa 10/15 o finché sarà di un bel colore ambrato.Sfornate e spennellate subito la superficie con il liquido di macerazione rimasto al quale avete aggiunto un po’ d’acqua e un filo d’olio.Lasciate intiepidire e servite.

Può interessarti:  Primo giorno del calendario dell'Avvento

NOTE

Se volete potete preparare l’impasto in anticipo, magari il giorno prima, e tenerlo nella parte bassa del frigo per 12 ore, quindi tiratelo fuori e riportatelo a temperatura ambiente prima di condirlo (ci vorranno almeno due ore) poi seguite le indicazioni della ricetta; se non consumate la focaccia subito, conservatela nella stessa teglia avvolta con la pellicola e vedrete che la presenza delle patate nell’impasto servirà a mantenerla morbida.

CIAVATTONI GRATINATI

Ciavattoni o Paccheri che dir si voglia… la differenza consiste solo in una variante regionale! Così li chiamano gli anconetani e tanto buoni sono quelli di Luciana Mosconi, rigati e porosi che abbracciano ogni tipo di condimento.
In questa ricetta ripieni con spinaci e ricotta e gratinati, non sono altro che la versione in miniatura dei più famosi Cannelloni!
E’ vero o no che la pasta al forno, nelle sue gustose varianti mette sempre buonumore e gioia di stare a tavola?
E’ stata una settimana frenetica… il rientro dalle vacanze, la sveglia delle sei, al lavoro fino a tardi, pranzi veloci, tanti giorni di pioggia e temperature quasi polari…
Menomale che è domenica e, visto che ho del tempo e che il sole sembra abbia deciso di scaldarci un po’… oggi Pasta al forno! Porto in tavola questa confortante teglia di Paccheri e so già che sentirò dire che questa è musica per le nostre orecchie!
#lucianamosconiacasamia ed è sempre una festa!

Porzioni: 4

Tempo di preparazione: 30M

Tempo di cottura: 30M

INGREDIENTI

500g di Ciavattoni Luciana Mosconi
500g di erbette fresche
300g di ricotta di pecora
1 uovo
80g di parmigiano reggiano
300g di datterini
Olio evo sale pepe nero noce moscata qb
Burro a fiocchetti

Può interessarti:  Sono Juri, ho due anni e ho già fatto il giro del mondo

ISTRUZIONI

Preparate la farcia: saltate le erbette in padella con un filo d’olio evo, salate, pepate e incorpechiate; lasciatele cuocere facendo asciugare l’acqua che rilasciano naturalmente; a fine cottura fatele raffreddare in un colino e poi tritatele finemente al coltello; mettetele in una bowl, unite l’uovo, la ricotta sgocciolata, il parmigiano grattugiato, la noce moscata e amalgamate; regolate di sale e pepe e trasferite il composto in un sac à poche. Tenete da parte in frigo. Preparate la salsa: lavate bene i datterini, ammollateli in acqua quasi bollente, spellateli, trasferiteli interi in una bowl, conditeli con un filo d’olio, sale, pepe nero, un po’ di zucchero e lasciateli macerare per qualche minuto; scaldate in una padella un filo d’olio extravergine di oliva e fiocchi di peperoncino rosso, aggiungete i pomodori datterini e fateli saltare a fiamma vivace per qualche minuto, coprite con coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto e schiacciandoli per far fuoriuscire il succo. Togliere la padella dal fuoco e tenete da parte.Lessate i paccheri in acqua bollente salata, scolateli qualche minuto prima del termine della cottura (devono essere piuttosto rigidi, facendo attenzione a non romperli) e metteteli ad asciugare su un foglio di carta forno.Accendete il forno a 200° e imburrate una pirofila ovale.Farcite i paccheri con il ripieno di erbette e ricotta e sistemateli in piedi dentro la pirofila, uno accanto all’altro. Distribuitevi sopra la salsa di datterini, una generosa spolverata di parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro.Infornate per circa 20 minuti, fino a che non vedete una simpatica crosticina in superficie.Sfornate e lasciate riposare 5 minuti prima di servire.

NOTE

Per ottenere una crosticina dorata e croccante, accendete il grill durante gli ultimi 5 minuti di cottura.

VICTORIA YOGURT CAKE

Era da tempo che avevo in testa di preparare la famosissima torta sandwich tanto cara alla regina Vittoria, da quando fra i miei libri di cucina è arrivato anche quello di Mary Berry! Ed oggi eccola qui, tutta per voi e anche un po’ per me!

La torta più britannica che ci sia, quella che in Inghilterra, durante l’ora del tè si trova in ogni caffetteria o pasticceria in cui vai, non poteva mancare nello speciale #loveday. Perché anche questa è una storia d’amore…

Della Victoria Sponge Cake me ne sono innamorata tanti anni fa, durante il mio primo viaggio in Inghilterra e fin dalla prima volta che ho assaggiato questo pan di spagna umido, soffice, corposo, ripieno di crema e marmellata, sapevo che sarebbe stato amore!

Può interessarti:  Per il Week end prepariamo il cheese brownie

Un sapore superbo e delicato che è pura perfezione negli abbinamenti… e in questa versione, la tenerezza ariosa della torta è dovuta anche alla presenza dello yogurt greco nell’impasto. La mia farcia è con crema al mascarpone e marmellata di mirtilli rossi, ma potete anche usare panna montata o crema al burro e marmellata di fragole…

Adoro questa torta inglese, semplice, veloce e versatile… non solo per accompagnare un tè pomeridiano con le amiche, ma una golosissima torta di compleanno o un romantico dessert…

Porzioni: 6

Tempo di preparazione: 20M

Tempo di cottura: 30M

INGREDIENTI

150g di burro morbido200g di zucchero semolato4 uova M a temperatura ambiente250g di farina008g di lievito per dolci1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio1 bustina di vanillina200ml di yogurt greco

Per farcire

250g di mascarpone2 cucchiai di zucchero al velo1 barattolo di confettura di mirtilli rossi

Per decorare

zucchero al velo qb

ISTRUZIONIPreriscaldate il forno statico a 170°; imburrate e infarinate due teglie da 20cm.Mettete nella bowl del KitchenAid il burro morbido e lo zucchero e montate per 10 minuti, fino ad ottenere una crema leggera e spumosa.Setacciate insieme, almeno due volte, la farina, il lievito e il bicarbonato, quindi aggiungeteli al composto di burro e zucchero, un cucchiaio per volta, intervallando con un uovo e facendolo assorbire bene prima di aggiungere il successivo. Ripetete allo stesso modo con tutta la farina e le uova.Aggiungete lo yogurt e la vaniglia e mescolate fino ad ottenere una pastella liscia e omogenea.Distribuite equamente il composto nelle teglie imburrate e infarinate livellando la superficie e facendo un leggero incavo al centro (questo eviterà che si formi in cottura una cupola troppo alta).Infornate al centro e cuocete per circa 30/35 minuti, fino a quando le basi non saranno dorate e si staccheranno dal bordo delle teglie.Sfornate e lasciate raffreddare dentro le teglie per circa 5 minuti, poi sformatele e trasferitele su una gratella a raffreddare completamente.Nel frattempo preparate la crema: mettete in una bowl il mascarpone e lo zucchero al velo setacciato e mescolate facendo amalgamare bene.Assemblate la torta a mo’ di sandwich: prendete una delle due basi e sistematela su un’alzatina, ricopritela con ciuffi di crema al mascarpone, cospargete la superficie con la confettura di mirtilli rossi, coprite con l’altra base e spolverate con abbondante zucchero al velo.Servite subito per la vostra golosa merenda!

NOTE

Per realizzare un perfetto Victoria Sandwich basta seguire qualche piccolo accorgimento: -tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente; -lavorate il burro e lo zucchero almeno 10 minuti per incamerare più aria possibile; -setacciate le polveri insieme almeno due volte; -non mescolate troppo; -imburrate e infarinate bene le teglie; -cuocete lentamente sul ripiano intermedio del forno.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 88 + = 91