Home » La sacher al mandarino è la metafora della donna

La sacher al mandarino è la metafora della donna

Un'idea della foodblogger Vera Morreale, che diventa una gustosa ode al gentil sesso

Tratto da www.caramellosalato.it

Per la festa della donna un piccolo cuore di Sacher con marmellata di mandarini homemade è sulla mia tavola. Il dolce più goloso del mondo è tutto ciò di cui ho voglia. Un grande classico della pasticceria per festeggiare il giorno dedicato alla donna.

Oggi, con questa goduriosa torta al cioccolato e sentore d’agrumi, semplice ma esageratamente buona, è tempo di festeggiare il gentil sesso

 INGREDIENTI Per due cuori di Sacher

75g di cioccolato fondente 55%

3 uova

65g di burro

20g di  zucchero a velo

1 pizzico di sale

1 bustina di vanillina

90g  di zucchero semolato

65g  di farina 00

Per la ganache della sacher

250 ml di panna liquida

375 g cioccolato fondente 55%

Per la marmellata di mandarini

800 g di mandarini tardivi di Ciaculli

400g di zucchero

ISTRUZIONI preparazione sacher

Preparate la marmellata di mandarini: lavate bene i mandarini ed eliminate il picciolo, tuffateli in acqua bollente e sbollentateli per circa 30 minuti a fiamma bassa; scolateli e sistemateli su un piano ad asciugare per pochi minuti, quindi tagliateli in quattro ed eliminate i semi; frullateli grossolanamente in un mixer con tutta la buccia e metteteli in una casseruola insieme allo zucchero; lasciate cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti, a quel punto il composto dovrà aver raggiunto una temperatura di 106°, spegnete e frullate con il minipimer. Tenete da parte.Preparate la base al cioccolato: tagliate a pezzetti il cioccolato fondente, mettetelo in una piccola bowl e fatelo fondere a bagnomaria.Nella bowl della planetaria, montate con la frusta il burro a pomata con lo zucchero a velo, il sale e la vaniglia; quando il composto sarà ben amalgamato, unite, poco per volta, i tuorli leggermente sbattuti e lavorate per 8 minuti.Poi aggiungete il cioccolato fuso (fate attenzione che la temperatura non superi i 55°) e continuate a lavorare.In un’altra bowl abbastanza capiente, montare gli albumi con lo  zucchero al 70%, cioè dovranno restare un po’ morbidi e non a neve fermissima. Metà uniteli delicatamente all’impasto, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarlo, poi aggiungete l’atra metà assieme alla farina e mescolate, sempre delicatamente dal basso verso l’alto, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Trasferite il composto in uno stampo a cerniera precedentemente imburrato e infarinato. Infornate nel forno preriscaldato a 175° C per circa 35-40 minuti. Sfornate la torta e lasciatela intiepidire dentro lo stampo, quindi trasferitela su una gratella a raffreddare completamente.Adesso eliminate la crosticina in superficie e con delle formine a cuore ritagliate la base per ricavare le mini sacher che taglierete a metà, in senso orizzontale, con un coltello sottile in modo da ottenere due dischi.Prendete la marmellata di mandarini, ammorbiditela (scaldandola leggermente e aggiungendo se necessario un po’ d’acqua) e spalmatela, livellandola bene, sulla base partendo dal centro; chiudete la torta con l’altra metà e spalmate sui bordi e tutta la superficie della torta ancora un velo di marmellata. Tenete da parte.Preparate la ganache: versate la panna in un pentolino e mettetela a scaldare sul fuoco. Portate ad ebollizione e poi aggiungete il cioccolato fondente tagliato grossolanamente. Mescolate con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere una ganache liscia, fluida e ben amalgamata.Rimettete la torta sulla gratella e glassate con la ganache, livellando con una spatola; quindi mettetela a solidificare in frigo per 20 minuti. Spolverate con cacao e servite accompagnata da un cucchiaio di marmellata di mandarini.

Può interessarti:  Al Buccheri la Ferla di Palermo open Day di prevenzione oncologica ginecologica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 52 + = 53