Home » Coronavirus, ridiamoci su

Coronavirus, ridiamoci su

La satira come antidoto al terrore. Ce ne parlano Franco Cascio e Andrea Tuttoilmondo, firme di Lercio.it

Sulle cose serie non si scherza. Ed il Coronavirus é una di queste. La satira però travalica i diktat imposti dal senso comune e serve a rimanere a galla. Perché, se nel delirio collettivo, non ci facciamo scappare una risata, che campiamo a fare?  Ecco che vengono in aiuto i due palermitani più cinici che ci siano in circolazione. Facce di bronzo, piglio acuto, aria da “fancazzisti”. Due belve social, che sfornano battute geniali e sparano a zero su fatti e persone (very o non very important people poco importa). Sono Franco Cascio e Andrea Tuttoilmondo e si sono inventati Lor’a, che spopola sui social. Oggi è uscito il nuovo numero a tema coronavirus. Parliamone…

 

Andrea Tuttoilmondo e Franco Cascio

 

Franco: “Noi non siamo degli esperti, quindi non siamo in grado di esprimere giudizi sulla gravità del coronavirus, però abbiamo notato parecchi atteggiamenti isterici causati evidentemente da un eccessivo allarmismo e da una cattiva informazione. Così abbiamo voluto un po’ dissacrare e un po’ allentare la tensione dedicando un’edizione speciale del LOr’A al coronavirus. Ma, ripeto, senza nessuna pretesa se non quella di strappare un sorriso visto che non siamo certo infettivologi, anche se Andrea sta provando a diventarlo con la Scuola Radio Elettra”.

 Il timore che qualche lettore non avrebbe apprezzato l’ironia su un argomento così serio?

Andrea: “A parte che i nostri lettori sono canazzi ‘i bancata esattamente come noi, abbiamo comunque preferito precisarlo noi stessi per evitare, appunto, che qualche boy scout salesiano potesse accusarci di essere esageratamente cinici”

 Ma voi siete esageratamente cinici …

Franco: Sì, è vero.
Andrea: Sì, è vero.

Ma perchè nasce LOr’A?

Franco: “Mah, LOr’A nasce perché a Palermo nessuno propone satira degna di questo nome e i comici di oggi, poi, sia quelli tradizionali che quelli del web, più che ridere ci fanno piangere. Così, la satira, abbiamo deciso di farcela da soli. Un po’ come quando ti fai l’orto a casa perchè non ti piace la roba che compri dal fruttivendolo …”

 Molte finora le “vittime” che avete preso di mira. Si è mai offeso nessuno?

Andrea: “Finora no. Anzi, qualcuno che pensavamo si offendesse non si perde un’edizione. Ma poi tutti vorrebbero finire su Lor’a. Pensa che il più delle volte ci ringraziano. E’ più o meno la stessa cosa che accadeva durante la Prima Repubblica: un personaggio poteva dirsi davvero pubblico solo quando la sua imitazione finiva sul palco del Bagaglino”.

Quindi anche io. Che titolo mi dedichereste?

(ci pensano un attimo)
“Uomo nasconde proprie password in un articolo di Maristella Panepinto perchè sicuro che tanto non lo aprirà nessuno”

 

Maristella: Ed è per questo che ho deciso di tirarvi in mezzo. Mica per altro. Così almeno mi fate un po’ di pubblicità (sorrisoni e salutoni).

Chi sono Franco e Andrea?

Franco Cascio si occupa di satira ma non solo. In ogni modo le cose che scrive fanno ridere. Da anni collabora con il sito di satira per eccellenza Lercio.it, voleva salvare il mondo ma Greta lo ha anticipato di un soffio, tifa per una strisciata e odia il cous cous e le feste al cous cous dedicate.
Andrea Tuttoilmondo, campa di sogni (il suo sogno più grande è aprire un Pinguino Lavasecco). L’apocalittico più integrato che si possa incontrare, il suo vezzo distintivo è dare “legnate”. Ma solo a chi se le merita.
Insieme firmano “Sciarliebdò”, la rubrica satirica del sito Qunta Stories e LOr’A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 61 − = 54