Home » Palermo, bimba di dieci anni partecipa a sfida su tiktok, è in gravi condizioni

Palermo, bimba di dieci anni partecipa a sfida su tiktok, è in gravi condizioni

È successo ieri sera, a soccorrere la piccola i sanitari del Di Cristina

Aggiornamento: il cuore della piccola batte ancora, ma l’encefalogramma è “devastante”, così lo ha definito un sanitario del Di Cristina. Non ci sono più segni di vita cerebrale nel tracciato a cui è perennemente attaccata la piccola, che ieri in tarda sera é arrivata in fin di vita all’ospedale dei Bambini di Palermo. Morte cerebrale, questo il bollettino medico. I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi. Una fatalissima sfida sul social Tik tok, dove per iscriversi occorre avere almeno tredici anni. La piccola di sarebbe legata al collo la cintura dell’accappatoio e avrebbe legato l’altra estremità a un gancio all’interno della doccia. Da lì l’inizio della terribile sfida, che le sarebbe stata fatale. A trovarla priva di sensi i genitori, che, liberatala dal cappio, l’hanno portata con mezzi propri al Di Cristina. Lí le condizioni sono apparse subito critiche, per via di un arresto cardiorespiratorio dovuto alla prolungata asfissia. I sanitari sono però riusciti a rianimare cardiologicamente la bimba, ma non hanno potuto fare nulla per farle riprendere conoscenza. Troppo a lungo era rimasta senza ossigeno, con conseguenze gravissime per gli organi interni, in primis per il sistema nervoso centrale. La piccola é ricoverata in rianimazione in coma irreversibile. La Procura della Repubblica di Palermo ha aperto due inchieste: una per istigazione  a subire un reato e l’altra per i reati a carico delle fasce deboli.

La black out challenge non è nuova a taluni utenti di Tik tok. Prove di resistenza  estreme, condivise tramite dei video, nelle quali vince chi riesce a spuntarla, a prezzo della vita stessa. La Polizia e la Magistratura stanno analizzando il telefono cellulare della bambina, per cercare di ricostruire e l’esatta dinamica della vicenda.

Può interessarti:  Aiutiamo Alessandro Maria

È arrivata in ospedale in condizioni critiche. Arresto cardiorespiratorio post asfissia prolungata. É successo la scorsa notte a Palermo, dove una bimba di dieci anni, che avrebbe partecipato a una pericolosissima challenge sul celebre social Tiktok, è soffocata, al punto che il suo cuoricino ha smesso di battere. La bimba sarebbe stata trovata dai genitori accasciata in bagno, con una cintura da accappatoio legata al collo. Trasportata all’ospedale Di Cristina, é stata rianimata dai sanitari. Come fonti interne riferiscono, il cuore della piccola, dopo lunghe e meticolose manovre, ha ripreso a battere, ma le condizioni restano critiche. La bambina è ricoverata in rianimazione, con gli organi interni compromessi per via della prolungata ipossia. Cosa é accaduto? Secondo la ricostruzione di una fonte, la piccola avrebbe partecipato a una sfida social, che prevedeva una prova di resistenza: legarsi una cintura al collo, in diretta con altri partecipanti, e resistere quanto più possibile, così da vincere la challenge. Per la piccola, il terribile gioco però si é rivelato in tutta la sua pericolosità. Fiato sospeso per le condizioni estremamente gravi della bambina palermitana. Un allarme che non é isolato. Sono tanto i bimbi e gli adolescenti, che partecipano a bizzarre e drammatiche sfide online, atte a provare una fantomatica resistenza al pericolo. Intanto al Di Cristina la piccola lotta tra la vita e la morte. Sulla vicenda indaga la Polizia, che ha sequestrato il telefono cellulare in uso alla piccola. Polizia e magistratura stanno lavorando per rintracciare le responsabilità dell’accaduto, con quale profilo la piccola abbia avuto accesso a una piattaforma social, per iscriversi alla quale si deve avere un’età minima di 13 anni, occorrenza però che viene spesso aggirata dai più piccoli con l’inserimento di dati falsi, che non sono sottoposti alle debite verifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 59 − = 58