Home » Le zucche chiudono la stagione invernale in dolcezza

Le zucche chiudono la stagione invernale in dolcezza

Un ortaggio gustoso e versatile. Oggi lo usiamo per preparare la marmellata

Tratto da www.caramellosalato.it

Confettura di zucca e zenzero… e perché non chiamarla marmellata?

Non è solo una scelta… nemmeno un vezzo o una moda… ma piuttosto è necessario precisarne la natura…

La marmellata è prodotta con soli agrumi, limoni, arance, mandarini, cedri…, invece la confettura si ricava da tutti gli altri tipi di frutta o di ortaggi. La differenza la fa anche la percentuale di frutta usata che è almeno del 20% per la marmellata e del 35% per la confettura e addirittura del 45% per la confettura extra.

Attenzione quindi a non chiamarla semplicemente marmellata!

Ecco perché io la chiamo confettura, perché contiene una quantità di polpa di zucca addirittura superiore al 45%, quindi EXTRA!

Prepararla è stato davvero semplice e in pochissimo tempo avevo già pronta una dolcissima purea da utilizzare in cento modi… da spalmare su una fetta di pane fragrante, da servire con un tagliere di formaggi e salumi oppure per farcire crostate e dolcetti…

Adoro la zucca e la sua versatilità in cucina, mi piace il suo sapore delicato e inconfondibile e mi affascina il suo colore vivo e acceso che impreziosisce ogni piatto. Approfittate di questo #tempodizucca e correte a preparare tante ricettine di stagione con questa verdura d’autunno tra le più gustose che ci siano.

850g di polpa di zucca
350g di zucchero
zenzero in polvere oppure fresco qb
succo di un limone

Tagliate la zucca a dadini e cuocetela al vapore.

Trasferitela in una casseruola e unite lo zucchero e lo zenzero. Fate bollire, quindi aggiungete il succo di limone, abbassate la fiamma e continuate la cottura per circa 30 minuti, mescolando spesso e finché non otterrete un composto abbastanza sodo ma non troppo asciutto.

Spegnete e lasciate raffreddare (se preferite una consistenza più liscia potete frullarla al mixer).

Conservatela in frigo per qualche giorno in vasetti di vetro e utilizzatela come più vi piace… a colazione con fette di pane tostato e burro, a merenda con pan brioche, a cena con un buon piatto di formaggi oppure per farcire e completare le vostre preparazioni dolci o salate.

Può interessarti:  Lunedì la ripartenza, ma molti commercianti dubitano sulla riapertura

Date un’occhiata fra le mie ricette per scoprire come l’ho utilizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 13 − 6 =