Home » Colazione con stile con i consigli di Valentina Fasciana

Colazione con stile con i consigli di Valentina Fasciana

È il pasto più social della giornata, ecco i consigli della nota influencer

Ormai si sa, la colazione è diventata il pasto più di tendenza sui social da condividere non solo a tavola con amici “reali”, ma anche sui propri profili online, da lì la nostra corsa alla ricerca dei posti più “instagrammabili” del momento dove catapultarci per godere del bello oltrechè  del buono che questi luoghi così curati hanno da offrirci. Questo spinge tanti giovani imprenditori ad investire nel settore breakfast creando un indotto che in percentuale eguaglia (se non di più) il marketing del dinner o dei lounge bar.

Come deve essere la colazione ideale?

Bio/sana, genuina o classica all’italiana, prevaricanti anche gli influssi esteri come i rinomati locali asiatici che propongono i loro dolcetti tipici o le blasonate bakery, che offrono i migliori prodotti misti, e più buoni, di varie regioni d’Italia, come ovviamente i rinomati lauti pasti siciliani.
Oltre al cibo, oggi più che mai, va curata anche la presentazione: piatti e tazzine moderni, colorate o shabby. L’importante è che tutto sia perfetto, dallo stile in pendant con la carta da parati o con la sala che ospita la colazione al mattino.
E allora eccovi qualche consiglio da me che ormai da anni ogni giorno, di buon mattino, mi occupo di preparare la colazione a tutti i miei ospiti del nostro BedAndBreakfast, oltre che ad una variegata moltitudine di amici e parenti, che mi pregio di ricevere a casa per condividere insieme questo bellissimo momento iniziale delle nostre giornate.

Dunque la prima domanda che dobbiamo porci è: per chi dovrò preparare la colazione?

Per la mia famiglia? Amici dei miei figli? O per
dei nostri amici?
Preparare la colazione per i nostri familiari non dovrebbe essere difficile, conosciamo i loro gusti e le loro abitudini alimentari, o comunque abbiamo sempre la possibilità di poterglielo chiedere, ma se dovessimo preparare un pasto così importante per qualcuno che conosciamo appena? La parola d’ordine in questo caso è la tradizione, nessuno meglio di lei saprà allietare un palato, dal più semplice al più ricercato, perché ha alle spalle secoli di esperienza. Il pasto tradizionale è la proposta che meglio sposa la cultura di un posto nuovo che ci accingiamo a visitare, che ci trasmette appartenenza e voglia di presentarci, che farà capire ai nostri commensali chi siamo, da dove veniamo e quanto teniamo a loro, perché stiamo mettendo noi stessi, la nostra storia in quel piatto che ci ha tramandato la nostra mamma o la nostra nonna, respirando i profumi di quella terra e gustando gli aromi di città pregne di identità storico culturale, di cui è ricca l’Italia.
Trasmettendo noi stessi, la nostra storia, in una colazione renderemo l’ospite capace di condividere con noi anche la sua esperienza ed il suo background: innescando così un magico scambio di pensieri e tradizioni che renderanno la conversazione piacevole e la consumazione del pasto cordiale e convivale, costruendo così un clima familiaris ed amico. Ogni pasto può anche essere di volta in volta aggiornato o rivisitato apportando le nostre migliorie o il nostro tocco d’autore per renderlo quanto più possibile vicino a noi, a rappresentare una storia che si ripete ma dalla quale traiamo il bello, una tradizione che si aggiorna e che, al passo con i tempi, muta e si migliora aggiornando i propri standard ed ingredienti per regalare un percorso del gusto , di alto livello, vero e proprio.
La colazione è il momento d’inizio della giornata, e come tale, come ogni nuovo inizio rappresenta un’alba: la rinascita di una speranza nuova, di un sogno luminoso, splendente come il sole che sta sorgendo proprio in quei minuti, che prenderà vita col suo nascere affacciandosi ad un nuovo giorno. E se questo giorno non è andato come ti aspettavi? Riponi le tue speranze nella colazione successiva: la ricchezza di ogni nuovo inizio è rappresentata dalla speranza in un futuro splendente.
Buona colazione –
Valentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 43 − = 35