Home » Torta olandese di mele gluten free

Torta olandese di mele gluten free

Un must ad Amsterdam dove Vera Morreale ne ha assaggiata una versione deliziosa

Sarà perché la mia mamma ne sfornava almeno una a settimana, con la sua inimitabile ricetta… O sarà anche perché sono cresciuta con il ricordo indelebile della torta di Nonna Papera!

Che grande emozione leggere le sue storie…

le mie preferite, quelle in cui c’era sempre quella golosissima e profumatissima torta di mele messa a raffreddare sul davanzale della finestra! Si…profumatissima a tal punto che mi sembrava di sentirne addirittura l’odore…

Avrei voluto essere lì, per poterla gustare e assaporare…Un’esperienza mistica, inebriante…

A distanza di anni, quella stessa sensazione l’ho provata passeggiando fra le strade del quartiere Jordaan, ad Amsterdam…passando davanti al Cafè Winkel 43 dove fanno la torta di mele più buona della città.

Non si può andare ad Amsterdam e non passare da Winkel!

Un piccolo baretto, un posto di ritrovo semplice ma carino che sforna continuamente squisite torte di mele che profumano l’intero quartiere.

Il momento migliore è andarci alla sera, magari per un dopo cena, quando puoi gustare la loro superba Hollandse Appeltart, accompagnata da una generosa nuvola di panna fresca, alla luce delle candele e tenendo fra le mani un bel bicchiere di tè bollente alla menta fresca (ad Amsterdam è un must!)

Se chiedi ad un olandese qual è la sua torta preferita, di sicuro ti risponderà “Appeltaart”! La ricetta di famiglia viene tramandata di generazione in generazione e ognuno ne possiede una versione personale.
Quella originale prevede una frolla morbida, ma con il bordo croccante e ripiena di grandi pezzetti di mele rosse, però alcune varianti presentano una crosta più spessa, oppure contengono uvetta o marmellata di pesche o albicocche. In ogni caso non può mancare il caldo profumo di cannella e la panna montata fresca come accompagnamento.

Può interessarti:  Guida semiseria al rientro a scuola

In questa ricetta vi propongo la versione veg&glutenfree della famosissima Appeltaart e…

si il risultato è proprio come quello di Winkel!

Ingredienti (per uno stampo a cerniera da 18)

Per la frolla:

150g di farina di granosaraceno
50g di farina di riso integrale
90 di fecola di patate
125g di zucchero di canna
1/2 bustina di cremor tartaro + 1/2 cucchiaino di bicarbonato
70g di olio di riso
65g di acqua tiepida
semini di vaniglia un pizzico

Per il ripieno:

3 mele rosse grandi
50g di uvetta
50ml succo d’arancia
2 cucchiai cannella
2 cucchiai zucchero di canna
3 cucchiai di marmellata di albicocche
1 cucchiaio di amido di mais
1 limone

Preparate la frolla: in una bowl sciogliete lo zucchero nell’acqua e mescolate bene. Unite l’olio e amalgamate.

Aggiungete le farine, la fecola di patate, il cremor tartaro e il bicarbonato setacciati e i semini di vaniglia.

Lavorate l’impasto velocemente, formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per almeno un’ora.

Prendete la pasta frolla dal frigorifero, dividetela in due parti. Tenete da parte 1/3 e stendete i 2/3 con il mattarello, tra due fogli di carta forno. Togliete il foglio superiore e foderate la teglia con l’impasto steso (mantenendo sotto il foglio di carta forno) in modo da ricoprire anche i lati, facendolo quasi sbordare. Rimettete in frigo la teglia e l’altra parte rimasta fino al momento dell’ utilizzo.

Preparate il ripieno: mettete l’uvetta e il succo di arancia in un pentolino, portate ad ebollizione e lasciate cuocere finché il liquido non sarà evaporato (5 minuti circa). Tenete da parte.

Sbucciate e tagliate le mele a cubotti di circa 1cm. Mettetele a macerare per qualche minuto in una bowl con il succo del limone, lo zucchero di canna, la cannella, l’uvetta e due cucchiai di marmellata di albicocche. Unite 1 cucchiaio di  amido di mais.

Può interessarti:  Listeriosi, quali i rischi e come proteggersi

Riprendete la teglia dal frigo e riempite la base con le mele scolate dal liquido di macerazione, distribuendole in modo che risulti una montagnetta al centro.

Stendete l’impasto avanzato, ritagliate delle striscioline e disponetele sulla superficie delle mele. Ripiegate la frolla laterale all’interno e sigillate i bordi.

Infornate a 180°C per circa 35 minuti, finché la pasta avrà un bel colore dorato.

Sfornate e cospargete con un velo di marmellata di albicocche.

Lasciate raffreddare e spolverizzate con poco zucchero a velo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha − 5 = 2