Home » Menopausa e aumento di peso, ecco come affrontarlo

Menopausa e aumento di peso, ecco come affrontarlo

I consigli dell’esperta, la dottoressa Daniela Armao, biologa e nutrizionista

Perché in menopausa molte donne aumentano di peso? Perché, nonostante diete drastiche, non riescono a ridurre i centimetri di troppo?
Esiste una dieta ideale per la donna in pre-menopausa?
Ne abbiamo parlato con la dottoressa Daniela Armao, biologa e nutrizionista.

Perché in prossimità della menopausa ci si sente più gonfie e si tende ad aumentare di una o più taglie?

“Il gonfiore inizia nel periodo che precede la menopausa e succede perché cambia tutto l’assetto ormonale. I sintomi più comuni sono: ritenzione idrica, gonfiore all’addome, senso di pesantezza e di fatto i pantaloni che non si chiudono più. Andando avanti e conclamata la fase menopausale,  la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma é bene stabilire uno stile di vita e alimentare sano.

Quali i consigli da nutrizionista?

Sicuramente bisogna iniziare un’alimentazione sana prima della menopausa limitando anzitutto alcolici e dolci. Attenzione però, vanno evitate anche le diete drastiche perche la menopausa non é una malattia, ma una condizione fisiologica della donna. Salvo che non vi siano esami alterati in relazione ai valori di glicemia, trigliceridi, colesterolo, transaminasi, valori che possono variare con la menopausa, é bene abituarsi a un’alimentazione varia, prediligendo la dieta mediterranea.

La giornata alimentare tipo di una donna in pre-menopausa?

Una buona colazione con latte scremato o yogurt, fibre, qualche biscotto preferibilmente integrale, una buona marmellata biologica, senza particolari zuccheri aggiunti, o miele. Quindi a pranzo ok ai carboidrati, riso o pasta integrale, conditi con  abbondanti verdure. A cena un buon secondo, che vari nel corso delle giornate: pesce, carne rossa preferibilmente magra e carne bianca, ok anche ai formaggi purché non troppo grassi. Per gli spuntini via libera alla frutta, anche a quella secca, sempre però in quantità limitate. Limitare tassativamente il sale, che ritiene i liquidi e che fa alzare la pressione arteriosa. É fondamentale evitare: snack, insaccati, dolciumi confezionati, bibite gassate anche se contrassegnate dal marchio “light”. No ai dolcificanti artificiali, si a quelli naturali quali miele, stevia, fruttosio. Importantissimo bere almeno due litri di acqua al giorno e fare quotidianamente una bella camminata a passo veloce. Questo semplice esercizio fisico stupirà per gli effetti che avrà sulla linea.

Lo sgarro é concesso?

Assolutamente sí, purché non diventi un’abitudine di più giorni nel corso della settimana. La dieta non deve essere un supplizio quanto un’educazione al mangiare bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 53 − = 46