Home » Le favole di Irene: La fuga delle lancette Tic e Tac

Le favole di Irene: La fuga delle lancette Tic e Tac

Stasera la piccola Irene Migliore ci dà la buonanotte, parlandoci del valore del Tempo

Terzo appuntamento con le favole di Irene. Oggi la piccola Irene Migliore (otto anni, amante di danza, disegno, scrittura e con il sogno di diventare veterinaria), ci parla del tempo, del suo valore, ma anche del suo scandire che,  a volte, specie per i bimbi, diventa un’occorrenza “fastidiosa”. Brava Irene che, con la semplicità dei piccoli, ogni settimana ci dai un insegnamento da grandi.

 

C’erano una volta due lancette di nome Tic e  Tac che un giorno decisero di fuggire via. Abitavano in una sveglia che un bimbo puntava solo per andare a scuola. Sognavano di vedere quel bimbo alzarsi felice in un giorno di vacanza. Così scapparono e raggiungensero una spiaggia. La sveglia le cercò ovunque disperata. Alla fine le trovò sdraiate che prendevano il sole. Non volevano più tornare a casa. Allora la sveglia promise che, da Allora, se fossero tornate, lei avrebbe suonato ogni giorno dj festa per annunciare l’allegria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 4 + 1 =