Home » L’omelette con le verdurine di stagione sulla tavola del primo maggio

L’omelette con le verdurine di stagione sulla tavola del primo maggio

Un'idea golosa e semplice, che vi farà venire l'acquolina in bocca

Comincio ad assaporare l’aria di primavera… si accende la mia voglia di preparare ricette colorate, fresche e veloci… magari un’ omelette! Scendo al mercato e sulla bancarella del mio fruttivendolo un tripudio di vitamine…

Ritorno a casa felice con una busta piena di tesori… Et voilà la mia omelette!

…farcita con verdissime verdurine di stagione e ripiegata “alla francese”, a mezzaluna.

Un po’ come la nostra frittata… ma con un cuore cremoso e morbido… il vero segreto dell’omelette perfetta!

Ideale per un pranzo semplice ma gustoso!

Per la ricetta base della omelette (per 3 persone)

4 uova
1 cucchiaio colmo di parmigiano reggiano grattugiato
1 ciuffo di prezzemolo
sale e pepe nero qb
15g di burro

Per il ripieno

1 zucchina genovese piccola
12 asparagi
80g di favette fresche già sgranate
olio evo sale e pepe qb

Fave e asparagi

Preparate le verdure: sgranate le fave, lessatele in acqua bollente salata per un paio di minuti e scolatele; mondate gli asparagi con un pelaverdure, lessateli in acqua salata per circa 8 minuti, poi tagliateli a rondelle; lavate le zucchine e tagliatele a fiammifero. Scaldate due cucchiai di olio evo in una padella, fatevi saltare le zucchine per 5 minuti e salate, poi aggiungete le fave e le rondelle di asparagi e proseguite la cottura ancora per pochi minuti, giusto il tempo di fare amalgamare i sapori. Quando le verdure saranno cotte, ma ancora croccanti, spegnete il fuoco, regolate di sale e pepe e tenete da parte.

Preparate l’omelette: sbattete le uova in una bowl con sale e pepe e mescolando pochissimo aggiungetevi il prezzemolo tritato finemente e il parmigiano grattugiato. Fate sciogliere il burro in una padella antiaderente su fuoco medio fino a farlo colorire un pochino, versatevi il composto di uova e fate in modo di distribuire bene sui bordi tutta la parte ancora liquida (se vedete che rimane ancora troppo liquido in superficie, sollevate i lembi esterni e fate scivolare l’uovo sul fondo). Quando i bordi iniziano ad essere dorati e la superficie leggermente morbida spegnete il fuoco e aggiungete le verdure su una metà, richiudete l’omelette su se stessa, fino a coprite il ripieno.

Può interessarti:  L'ospedale di Partinico non dimentica i pazienti diabetici, attiva linea telefonica e videochiamata h24

La vostra omelette è pronta. Fare riposare un po’ prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha − 7 = 2