Home » I tortelli di zucca di Vera Morreale, una bontà invernale

I tortelli di zucca di Vera Morreale, una bontà invernale

Una ricetta antica e sempre attuale, con il tocco riconoscibilissimo della nostra foodblogger

Tra le ricette della tradizione non possono mancare i tortelli di zucca… agrodolci e deliziosi con un grande cuore racchiuso tra due veli di sfoglia all’uovo, un ripieno audace e morbido… che rende questo piatto una straordinaria esperienza di sapore!

Unici e indimenticabili… e poi il perfetto equilibrio tra dolcezza e sapidità fa di questi tortelli uno dei piatti più originali della cucina italiana!

Piatto tipicamente natalizio… della Vigilia… e non solo… da preparare per una cena d’autunno o per un elegante pranzo domenicale, quando si ha voglia di mettere le mani in pasta oppure quando si riceve in dono un prezioso prodotto della terra…una zucca, una grande zucca, una arancione e bellissima zucca!

Quale momento migliore per cucinarla? …ancora in atmosfera di festa… pertanto è deciso: farò i tortelli! Non vedo l’ora di preparare la sottile sfoglia e l’inconfondibile ripieno che profumerà di zucca cotta in forno e di spezie tutta la cucina…

Nella mia versione al posto degli amaretti ho usato i miei profumatissimi biscotti allo zenzero e ho volutamente sostituito il rinascimentale sapore della mostarda mantovana con una mostarda siciliana home made (scorza d’arancia e pera candite con composta di pomodori verdi e fichi).

Per apprezzare in pieno il sapore del tortello ho scelto di condirli semplicemente con burro fuso, salvia e scorza di limone!

Porzioni: 6

Tempo di preparazione: 1H30M

Tempo di cottura: 10M

INGREDIENTI

Per la sfoglia all’uovo

500g di farina di semola rimacinata per pasta3 tuorli2 uova intereacqua (quella che prende l’impasto)una grattugiata di noce moscata

Per il ripieno

1kg di zucca80g di biscotti allo zenzero80g di grana grattugiato80g di mostarda siciliana homemade(40g di scorza d’arancia e pera candite + 40g di composta di pomodori verdi e fichi)una grattata abbondante di noce moscatasale qb

Per il condimento

100g di burro leggermente salato Lurpak50g di grana grattugiatoscorza di limone e noce moscata qbqualche fogliolina di salvia

Può interessarti:  Clara oggi è mamma e infermiera. Dieci anni fa è sopravvissuta inspiegabilmente al sisma dell'Aquila

ISTRUZIONIPreparate il ripieno: tagliate la zucca a spicchi senza privarla della buccia, disponetela sulla leccarda ricoperta di carta forno e cuocetela in forno statico preriscaldato a 200° per 30 minuti, finché sarà sufficientemente tenera.Sfornate, eliminate la buccia, passate la polpa allo schiacciapatate e mettetela a scolare per circa un’ora.Trasferitela in una bowl e incorporatevi i biscotti sbriciolati, la frutta candita tritata finemente al coltello, la composta di pomodori verdi e fichi, il grana grattugiato e una grattata abbondante di noce moscata. Regolate di sale e tenete da parte in frigo.Adesso preparate la sfoglia: setacciate la farina nella bowl del KitchenAid, unite tutte le uova, una grattata di noce moscata e iniziate ad impastare con il gancio a velocità 2. Aggiungete a filo l’acqua leggermente tiepida (non calda) e impastate ancora fino a quando l’impasto non risulterà morbido, liscio e compatto (non appiccicoso, altrimenti aggiungete poca farina, neanche asciutto, altrimenti aggiungete poca acqua).Trasferitelo su un piano infarinato, formate una palla e lasciatelo riposare sotto una bowl di vetro per almeno 30 minuti.Prendete l’impasto, dividetelo in piccoli panetti e lavoratelo con la sfogliatrice fino ad ottenere dei rettangoli spessi un paio di millimetri.Ricavate dalla sfoglia dei quadrati di 5cm per lato e adagiatevi sopra un cucchiaino colmo di ripieno. Prendete un quadrato fra le dita e ripiegatelo a triangolo, punta su punta, premendo bene per fare attaccare i bordi (eventualmente spennellate con un po’ d’acqua). Tenendo la punta del triangolo rivolta verso l’alto, unite le altre due estremità in basso, accavallandole e pressandole lievemente. Posate i tortelli, distanziandoli fra loro, su un vassoio ricoperto di carta forno leggermente infarinata.Lessate i tortelli in abbondante acqua bollente salata e scolateli dopo pochi minuti, appena verranno a galla (il tempo dipende dallo spessore della pasta).Intanto fate fondere il burro in un pentolino. Prendete un piatto da portata (oppure impiattate singolarmente come ho fatto io) distribuite sul fondo un po’ di grana grattugiato e qualche goccia di burro fuso, unitevi i tortelli appena scolati e conditeli con il restante burro e ancora un po’ di grana, una spolverata di noce moscata, scorzette di limone e un paio di foglioline di salvia.Servite ben caldi.

Può interessarti:  Focolaio di Coronavirus nei monti Sicani? I medici sono ottimisti

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha + 6 = 15