Home » Gli gnocchetti di zucca rosticciati di Vera Morreale, anima del blog Caramellosalato

Gli gnocchetti di zucca rosticciati di Vera Morreale, anima del blog Caramellosalato

Un piatto immancabile nei menù dicembrini, che delizia il palato con sapori dell'inverno, ecco i consigli della bravissima foodblogger siciliana

La cucina della nostra foodblogger del cuore, Vera Morreale, non è mai scontata. Vera miscela tradizione a novità e lo fa con le sue note caratteristiche: garbo ed eleganza, che in cucina declina in un mix davvero sfizioso.

Se volete conoscere bene la storia di questi gnocchetti e molte altre ricette, dovete assolutamente cliccare sul blog di Vera  https://www.caramellosalato.it/ricette-in/gnocchetti-di-zucca-rosticciati/

Intanto vi proponiamo ingredienti e procedimento, così da mettere subito le mani in pasta.

INGREDIENTI

Per l’impasto

  • 700g di patate cotte al vapore
  • 300g di zucca cotta e senza buccia
  •  300g farina 0
  • un pizzico di noce moscata
  • sale qb

Per il condimento

  • 600g di funghi
  • 100g di foglie di valerianella o spinacino
  • 1 noce di burro
  •  una spolverata di grana grattugiato
  • pepe nero qb
  • olio evo qbProcedimento
    1. Sbucciate le patate, tagliatele a pezzi, salatele leggermente e cuocetele al vapore per circa 20 minuti o fino a quando incidendole con una forchetta non risultino completamente morbide; disponetele su un piano, su un foglio di carta forno e lasciatele intiepidire; schiacciatele con una forchetta e poi con uno schiacciapatate. Tenete da parte in una bowl.
    2. Tagliate la zucca a fette spesse e cuocetele in forno a 200° per circa 20 minuti, quindi privatele della buccia esterna e lasciate raffreddare mettendole a scolare (è necessario che la zucca risulti più asciutta possibile per la buona riuscita dell’impasto degli gnocchi) quindi schiacciatela prima con una forchetta e poi con il passatela al passaverdura.
    3. Preparate l’impasto per gli gnocchi: unite la purea di zucca a quella di patate, aggiungete la noce moscata grattugiata, il sale, la farina e impastate aiutandovi con una forchetta; trasferite l’impasto su un piano di lavoro infarinato e con le mani formate un panetto che lascerete riposare qualche minuto.
    4. A questo punto tagliate l’impasto a filotti non troppo sottili e con l’aiuto di un tarocco ricavate gnocchetti di circa 2 cm, infarinateli leggermente e maneggiandoli delicatamente sistemateli su un tagliere anch’esso infarinato.
    5. Nel frattempo preparate i funghi: puliteli bene, affettateli piuttosto spessi, disponeteli sulla leccarda ricoperta di carta forno, irrorateli con olio evo e infornateli a 200° il tempo necessario per risultare dorati ( ci vorranno circa 15 minuti). Metteteli in una bowl e conditeli con un filo d’olio sale e pepe. Tenete da parte.
    6. Scaldate un piccola noce di burro una padella e aggiungete le foglie di valerianella o di spinacino, fateli rosolare un paio di minuti, spegnete, condite con sale e pepe e tenete da parte.
    7. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata fino a quando saliranno a galla. Scolateli con una schiumaiola, trasferiteli in una padella antiaderente dove avrete fatto scegliere una grossa noce di burro e saltateli fino a farli arrostire (dovranno avere una crosticina dorata in superficie)
    8. Aggiungete i funghi, le foglie di valerianella e una spolverata di grana grattugiato, saltate ancora qualche minuto. Un po’ di pepe e servite subito.
Può interessarti:  Ilaria Bordenca, l'artista che fa anche la psicologa

 

NOTE

Potete preparare gli gnocchi in anticipo: dopo averli disposti su un vassoio infarinato in modo da non toccarsi tra loro, conservateli in congelatore per alcune ore; una volta congelati, trasferiteli in una busta per alimenti. Così li avrete già pronti fino al momento di utilizzarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 92 − 84 =