Home » Capelli rovinati dopo l’estate? Ecco i consigli del parrucchiere

Capelli rovinati dopo l’estate? Ecco i consigli del parrucchiere

Cosimo Oliva è un giovane e rinomato hairstylist palermitano. Attento alle tendenze e al rispetto del capello. Ecco tutti i consigli per ridare forza e bellezza alla chioma dopo l’estate

La bella stagione lascia strascichi non proprio gradevoli sui capelli. Eccoci iniziare l’autunno con le doppie punte, le tinte scolorite, strani riflessi rossastri e la chioma sfibrata. Sole, mare, sabbia mettono a dura prova il cuoio capelluto e il rischio caduta è dietro l’angolo. Vi sono però delle piccole accortezze, che possono far tornare i nostri cappelli morbidi e fluenti. Ci spiega tutto Cosimo Oliva, rinomato hairstylist palermitano e titolare della GB New System, con un bellissimo salone nel cuore di Palermo, dove ci si sente come in famiglia, coccolati dal titolare e da tutto lo staff: ragazzi simpatici, discreti, competenti e disponibili.

Cosa succede ai capelli in estate?

Dopo l’estate i capelli diventano secchi per via della maggiore ossidazione, vuoi dei capelli naturali, vuoi di quelli colorati. Tuttavia si può ripristinare la qualità dei nostri capelli attenzionando alcuni semplici gesti. Se vogliamo fare un trattamento a casa molto naturale via libera agli  impacchi con olio d’oliva sulle lunghezze e sulle punte. Si tratta di un forte idratante e antiossidante. Possiamo anche usare la spirulina, che è un’alga marina miscelata con acqua, da applicare sempre su lunghezza e punte. Contiene aminoacidi e va a ripristinare la struttura dei capelli.

Una seduta dal parrucchiere prima dell’autunno?

La prima consulenza che facciamo nel nostro salone è la visione d’insieme  dei capelli. Quindi si passa al touch, tocchiamo i capelli e ne verifichiamo la secchezza. Prima di poggiare una nuance o di fare una piega andiamo a ripristinare il livello lipidico, con un nuovo servizio che si chiama color motion, servizio esclusivo nei nostri saloni, che dona contemporaneamente colore e forza, rispettando il capello. Si avranno capelli più forti dalla radice alle punte fino a otto settimane. Per il mantenimento consigliamo  ai clienti di continuare con i servizi domiciliari, applicando lo shampoo color protection e l’air conditioned, di facile utilizzo a casa. In pochi attimi si avranno dei  risultati particolarmente brillanti.

Può interessarti:  A Marsala “L’arte è fimmina”

Doppie punte, che fare?

In presenza di doppie punte, se si vuole un risultato immediato, come oggi chiedono molte donne che hanno poco tempo di fare i trattamenti, consiglio un taglio capelli, che va studiato in base alle esigenze della donna. Vincono i tagli comodi e molto versatili:  un liscio spettinato facile da gestire è molto di moda o ancora il modello beachwave, effetto onda, tanto glamour anche in inverno.

Dopo il taglio è bene utilizzare un prodotto che protegga i capelli da calore. Si tratta dei nuovissimi prodotti termoprotettivi per far sí che non si secchino i capelli e che ne venga rispettata l’idratazione. Quindi si può procedere con l’asciugatura.

La piega dei capelli

La piega oggi è un concetto nuovo. Non esiste la piega di lunghissima durata, come accadeva negli anni ‘80. La richiesta dei miei clienti è quello di non avere un effetto “da parrucchiere”, quanto una piega urban style, quasi vissuta. C’è chi mi chiede anche di avere durante la settimana, per un evento, le cosiddette acconciature a tempo, i cosiddetti bar à chignon, in 10 minuti hai un’acconciatura che ha un costo minore dei classici “raccolti” e che puoi disfare in due mosse, mantenendo la piega ai capelli. Solo qualche molletta, nessun elastico e bandito l’uso della lacca. L’effetto è però assicurato.

Dopo l’estate cadono i capelli. Che fare?

L’inizio autunno è generalmente il periodo della caduta dei capelli, che coincide con il periodo di raccolta delle castagne. Il consiglio è quello di utilizzare gli integratori naturali: vitamina c (agrumi), o lozioni, che si trovano facilmente in commercio. Con le lozioni andiamo a stimolare la microcircolazione, che è tanto importante per i capelli. Un segreto anticaduta: l’applicazione costante del prodotto e un buon massaggio che deve durare almeno cinque minuti. Consiglio di fare cicli di otto settimane, con delle pause di qualche giorno tra un ciclo è un altro. Non esageriamo con gli shampoo: non più di due volte a settimana. Il segreto di un buono shampoo è capire il ph alcalino che viene utilizzato. I capelli trattati hanno bisogno uno shampoo più professionale. Non esiste uno shampoo per tutti e occorre ascoltare il consiglio del professionista. Ripristinare l’equilibrio ottimale dei capelli è più semplice di quanto non si immagini. Basta affidarsi a un buon parrucchiere, seguire una hair beauty routine e ricordarsi che la nostra chioma necessita di attenzioni come il nostro volto o le nostre mani. La bellezza dei capelli sarà così garantita a tutte le età.

Può interessarti:  Covid Sicilia, il virus frena, ma con qualche difficoltà nella popolazione pediatrica

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha − 3 = 2