Home » Bimbi a casa, la rai allarga la programmazione per i piccoli

Bimbi a casa, la rai allarga la programmazione per i piccoli

Raddoppia l'appuntamento con l'Albero Azzurro. Ce ne parla la padrona di casa Laura Carusino

Scuole chiuse e Rai 2 cambia la programmazione, così da andare incontro alle esigenze di bimbi e ragazzi.  L’albero azzurro, storico programma di intrattenimento per bimbi in età prescolare e scolare, che proprio in questi giorni compie trent’anni, salpa sulla seconda rete Rai, con delle puntate nuove di zecche. Alle 7 e 30 del mattino pronti per l’appuntamento con Dodò, Laura e Andrea. Alle 16 e 20 confermata la striscia quotidiana su Rai YoYo.

Abbiamo intervistato la dolcissima conduttrice, Laura Carusino, beniamina dei nostri bimbi.

Laura, non è un periodo facile?

Non lo è, però la Rai è vicina alle famiglie. Scuole chiuse, invito ad uscire di casa solo se indispensabile, ad allora aumenta l’intrattenimento per i bimbi che l’azienda, dove mi onoro di lavorare, cura con scrupolo e con un appeal sempre educativo. La situazione è complicata per tutta la nazione, i bimbi però meritano sempre la serenità, i sorrisi, l’allegria e questo è l’intento della squadra de L’Albero azzurro.

Da anni ti occupi di intrattenimento per bambini, come vuoi spiegare loro questa emergenza?

Si, viviamo appunto un’emergenza, ma si tratta di una situazione provvisoria. Credo che si debba far passare questo concetto. Proviamo inoltre a farli sentire dei super eroi, che possono sconfiggere questo virus birichino stando attenti alle norme igieniche. I bimbi ci imitano e se abbiamo un piglio fermo, ma non grave ci ascoltano alla lettera. Instillare in loro un senso di responsabilità individuale e collettiva è un dovere di noi grandi. Farlo con il sorriso sulle labbra è necessario, perché ai bimbi non dobbiamo trasmettere il nostro terrore legato al virus. La paura è sì un sentimento che serve, quando aiuta a proteggerci, ma non va inculcata come terrore. Sorrisi, serenità e responsabilità credono debbano essere le parole chiave in questo momento.

Spenta la tv, la giornata è ancora lunga, consigliaci qualche attività con i nostri piccoli

Sicuramente la lettura, interattiva e relazionale. Le norme istituzionali in questo momento ci invitano a limitare le frequentazioni. In questi giorni i bimbi vedranno pochi altri amichetti. Possono però fare tante attività, con fratellini, genitori, nonni. Mettiamo al centro il caro e intramontabile libro, che è un patrimonio per grandi e piccini. Leggiamo, commentiamo, usiamo i libri interattivi.

Può interessarti:  Infezioni sessualmente trasmesse, a Palermo il congresso il 3 e giugno

Consigliaci qualche testo

“Un pranzo da mostro”, un libro che stupisce, fa ridere e riflettere, “Animali senza zoo” del grande Gianni Rodari, un libro che ha delle splendide illustrazioni, oltre che dei contenuti che restano nel cuore. Per i più grandicelli “Magie e unicorni” di Sophie Kinsella e “Il leprotto della luna”. Poi ovviamente mi vengono in mente decine e decine di titoli. Andare in libreria e acquistare un testo da regalare ai nostri bimbi è un’idea vincente, in questo momento difficile, in cui però ci è concessa la possibilità di avere tanto tempo da condividere con i nostri bimbi.

Noi ci permettiamo di segnalare anche i tuoi libri, Laura, dedicati ai bimbi in età prescolare: la Nuvoletta Isetta ed Eglefino Cha cha cha. Testi colorati, simpatici, che catturano i nostri piccini.

“Grazie, vi anticipo che a breve uscirà il mio nuovo libro, ma non vi svelo nulla in merito.”

In bocca al lupo allora

“Viva il lupo. Un saluto a tutti i bimbi che mi seguono e ricordatevi che questo brutto momento passerà, intanto voi cercate di essere dei piccoli super eroi anti-virus.”

Grazie Laura e ad maiora!

 

Le novità del palinsesto Rai per ragazzi

Poi tocca alle serie animata “Leo da Vinci” e ai cartoni per i più piccoli “I quaderni della natura di Lulù Brum Brum” e “Cuccioli”. Nel weekend dalle 7 alle 8.50 il burattino più famoso del mondo: Pinocchio e ancora le avventure di Giuseppe e Salvatore con Padre Pino Puglisi in “La missione di 3P” e il film d’animazione dedicato agli eroi civili della contro la mafia, Falcone e Borsellino: “Giovanni e Paolo – Il mistero dei pupi”.

Da lunedì al venerdì Rai2 pensa ai teen ager con un ciclo di TV movie: “I fantastici 5 – La valle dei dinosauri”; “Il castello di Schreckenstein”, “Wendy un cavallo per amico”; “Wendy 2 – Amici per sempre”; “Conni e Co”. Anche la Terza Rete amplia gli spazi dedicati a docenti e ragazzi, a cominciare da sabato alle 20.20 con “Le parole della settimana” con Dacia Maraini pronta a indicare le migliori letture per gli adolescenti.

Può interessarti:  I panini del venerdì santo

In prima serata con “Sapiens” viaggio nella Big History: dal Big Bang alla nascita delle grandi civiltà. Domenica pomeriggio Kilimangiaro ospita il giovane astrofisico Luca Perri, volto celebre di Rai Scuola, accompagnerà il pubblico in un appassionante viaggio nei più famosi film di fantascienza, tra fake news e trovate visionarie. Da lunedì poi, “Agorà” proporrà appuntamenti quotidiani tematici. Poi a lezione di salute, con “Tutta Salute” che spiegherà ai giovani l’importanza della prevenzione. Nel primo pomeriggio “Geo” dedicherà un’ora a insegnanti e studenti.

Punta su arti e storia Rai Cultura con una offerta accattivante per contribuire alla diffusione del sapere e offrire strumenti utili a insegnanti e studenti. Musica lirica, sinfonica e spettacoli teatrali a portata di telecomando, il Servizio Pubblico con Rai5 corre in soccorso di uno dei settori più colpiti in questo momento. Per gli appassionati di Performing Arts, il giovedì alle 21.15 il debutto del Maestro Daniele Gatti alla guida dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai con la Nona sinfonia di Mahler, il 12 marzo, e poi il balletto Carmen e l’opera la Cavalleria Rusticana, la rappresentazione dello scorso anno a Matera.

Il sabato, alle 19.15, poi Sabato classica, con concerti sinfonici e da camera tratti dal grande patrimonio delle Teche Rai e, inoltre, una finestra sulla musica colta contemporanea: compositori, opere sperimentali, balletti d’avanguardia. Per il Teatro, il sabato in prima serata cinque appuntamenti, fino al 4 aprile, dedicati alla comicità di Vincenzo Salemme. E ancora lo spazio Stardust Memories, alle 16.30 del sabato, con la rivisitazione dei grandi classici del teatro Rai.

Ricca anche la proposta per l’Arte, nell’ambito della quale il 20 marzo in prima serata sarà proposto per Art Night il doc Raffaello. Il mito e la modernità, a 500 anni dalla morte. Non mancheranno jazz, rock e pop con Ghiaccio Bollente e Music Icons. E poi il doc “Quando mi prende una canzone” per festeggiare il compleanno della grande Mina il 25 marzo in prima serata, e ancora grandi nomi dai Led Zeppelin a Dylan.

Può interessarti:  Io ragazzina bacchettona e Piero Pelú che mi faceva paura

A completare l’offerta di Rai5, i grandi documentari internazionali di natura, terra e paesaggi umani in prime time la domenica e tutti i giorni dalle ore 14. Dal 9 marzo si trasforma anche il palinsesto di Rai Storia: dal lunedì al venerdì alle 15 arriva “Viva la Storià”: 24 puntate costruite con e per gli studenti, con l’aiuto di storici ed esperti: dall’alimentazione all’istruzione, dai modi di governare a quelli di studiare, dai mezzi di trasporto alla medicina, dalla moda all’ingegneria, dalla comunicazione all’arte. Alle 15.30 si proseguirà con programmi che coprono il periodo che va dall’Antichità all’Età Moderna: dai documentari di a.C.d.C., introdotti dal professor Alessandro Barbero. Alle 16.30 obiettivo sui grandi conflitti del XX secolo.

A chiudere la programmazione quotidiana della fascia pensata per gli studenti, alle 17.30, una serie dedicata al Secondo Novecento del nostro Paese. Sul portale di Rai Cultura, inoltre, sono presenti tutte le produzioni di Rai Storia, arricchite da contenuti extra, webdoc, mappe interattive e geolocalizzate, fruibili all’interno dello spazio dedicato alla Storia visibile all’indirizzo www.raicultura.it/storia/ e uno spazio con l’offerta specifica per docenti e studenti, catalogato in ordine cronologico all’indirizzo www.raicultura.it/speciali/scuola2020/.

In tandem con Rai Scuola, Rai Cultura propone nuove iniziative per la didattica: dieci puntate di Scuola casa – dal 9 marzo online all’interno della nuova sezione Scuola2020 (www.raicultura.it/speciali/scuola2020). Rafforzati i contenuti più adatti all’uso nell’ambito dell’insegnamento a distanza. In vista della Maturità 2020, poi, è stata avviata la realizzazione di una serie di lezioni pensate specificamente per aiutare lo studio in vista dell’esame. Aumenta lo spazio dedicato alle materie scientifiche, con approfondimenti su Chimica, Biologia, Geofisica, Astrofisica, Innovazione scientifica e tecnologica.

Gli spettatori potranno seguire programmi come Newton, Lezioni di Coding e I Lincei per il Clima. E non mancano programmi in lingua inglese. Tra le altre materia, Storia, Letteratura Italiana, Filosofia, e Storia dell’Arte con il meglio di Italia, viaggio nella bellezza, realizzato in collaborazione con il Mibact e Lezioni di storia dell’arte, di Claudio Strinati.© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha 42 − = 40