Home » Alle ultime fave di stagione abbiniamo il gambero

Alle ultime fave di stagione abbiniamo il gambero

Gli spaghettoni ai gamberi fave e pomodorini vi stupiranno

Buona Primavera! Oggi un buon piatto di pasta veloce, leggero e sfizioso… spaghettOne di Gragnano con gamberi favette e pomodorini gialli da preparare adesso che al mercato è tutto a colori!

Un sapore inconfondibile… e un aspetto irresistibile per una pasta dove l’accostamento è bilanciato e perfetto… favette tenere ma con un leggero retrogusto amaro che si sposano a meraviglia con il gusto deciso ma delicato dei gamberi freschi, con l’acidulo dei pomodorini gialli a crudo e con la dolcezza di quelli rossi caramellati!

Se poi usate, come ho fatto io, lo spaghettOne di Gragnano del Pastificio Gentile, quello spesso come un bucatino, ma tutto pieno, che si mantiene perfettamente al dente e lo spolverate con la  sicilianissima”conza” per dare croccantezza… touchè!

250g di spaghettOne di Gragnano Gentile
300g di gamberi sgusciati
10 pomodorini gialli
10 pomodorini rossi
100g di favette fresche sgranate
3 cucchiai di olio evo
sale e pepe nero qb
peperoncino qb
1 ciuffo di prezzemolo
qualche foglia di basilico
1 cucchiaino di zucchero

Per la “conza” al limone

100g di pane casereccio raffermo di un giorno grattugiato grossolanamente
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di olio evo
1 ciuffo di prezzemolo tritato finemente
scorza grattugiata di 1 limone non trattato
un pizzico di sale
1 cucchiaino di zucchero
pepe nero qb

Preparate la “conza”: in una padella antiaderente versate i due cucchiai di olio evo e aggiungete contemporaneamente, amalgamando insieme, il pane grattugiato, il parmigiano, il sale, lo zucchero e il pepe nero. Mettete sul fuoco a fiamma media e fate tostare mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, per evitare che si bruci. Sarà pronta appena avrà preso un bel colore dorato. Trasferite in una ciotola e aggiungete il prezzemolo e la scorza di limone. Tenete da parte.

Può interessarti:  "Sono in salute", in edicola un nuovo mensile che è uno stile di vita

Sgusciate le favette e pulite i gamberi.

Lavate i pomodorini:

tagliate quelli gialli a quarti e metteteli a macerare in una ciotola con un pizzico di sale, un cucchiaino di zucchero, un spolverata di pepe nero, qualche fogliolina di basilico e un filo d’olio evo; tenete quelli rossi interi.

In una padella, scaldate a fuoco vivace l’olio evo e fatevi soffriggere leggermente il ciuffo di  prezzemolo, la foglia di basilico e il peperoncino. Aggiungete i gamberi sgusciati, rosolateli, sempre a fiamma vivace, per un paio di minuti e regolate di sale. Spegnete, togliete il ciuffo e la foglia di basilico, trasferite i gamberi in un piatto, coprite e tenete da parte. Nella stessa padella unite un filo d’olio evo e fatevi saltare le favette qualche minuto, salate e pepate, bagnate con qualche goccia d’acqua e fate cuocere ancora un paio di minuti, lasciandole piuttosto croccanti. Spegnete e tenete da parte.

Sempre nella stessa padella caramellate i pomodorini rossi interi con un filo d’olio, un pizzico di sale, pepe nero e un cucchiaio di zucchero: a fuoco vivace fateli rotolare continuamente muovendo la padella con movimenti circolari fino a che non diventeranno lucidi e leggermente dorati. Tenete da parte.

Adesso rimettete nella padella i gamberi e le fave e fateli insaporire per qualche minuto a fuoco basso.

Intanto cuocete la pasta

in abbondante acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione, circa 15 minuti, scolatela al dente, ripassatela in padella e mantecate ancora per due minuti insieme ai gamberi e alle fave, se necessario aggiungete un po’ di acqua di cottura; prima di spegnere aggiungete i pomodorini gialli a crudo e i pomodorini rossi caramellati. Impiattate e spolverate con la “conza” e un filo d’olio evo a crudo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WC Captcha − 1 = 3